News

L’aerosol è un dispositivo medico che viene spesso erroneamente paragonato ai classici fumenti consigliati dalla nonna.
Sebbene di primo acchito la materia prima (ossia il vapore) sia simile, vi sono tra i due delle sostanziali differenze. La domanda sorge quindi spontanea: Aerosol o fumenti? E’ importante sapere innanzitutto che vi sono tre diverse tipologie di aerosol: il più comune e maggiormente diffuso ‘pneumatico’, quello ad ‘ultrasuoni’ ed il ‘Mesh’.

La tecnologia pneumatica consiste in un compressore che spingendo l’aria esterna ad alta velocità dentro l’ampolla in cui è contenuto il medicinale, ne frantuma le molecole dando così modo di poterle inalare.

Quella ad ultrasuoni consiste invece nella cavitazione, vale a dire nella creazione di un’onda d’urto che frantuma le molecole del farmaco, indirizzandole nel boccaglio, così da poterle respirare. Questo particolare aerosol non è indicato però per le terapie cortisoniche, in quanto le molecole dei corticosteroidi, molto grandi e pesanti, non si frantumano nella dimensione adeguata.

La terza metodologia di aerosol è un’innovazione: il Mesh. Questa tecnologia d’avanguardia consiste in una specie di setaccio (in inglese appunto Mesh) che, grazie ad un onda d’urto, frantuma le molecole del medicinale per renderle della misura opportuna, anche nel caso di cortisonici.

Ognuna di queste tecnologie è stata studiata e testata per rendere le molecole di medicinale più piccole di 5 micron. Questa soglia è stata stabilita in base ad approfondite ricerche che rilevano come altrimenti la molecola non sia in grado di raggiungere in profondità il polmone, rendendo in tal modo la terapia inefficace.

I famosi fumenti innanzitutto nebulizzano a caldo, poi, non sono in grado di nebulizzare a tali dimensioni, rivelandosi in questo modo i più adatti per terapie contro raffreddori e sinusiti, ma del tutto inadatti a risolvere patologie che coinvolgono le vie respiratorie profonde. Alla domanda Aerosol o fumenti quindi la risposta varia a seconda della zona da trattare nella terapia.